La Dispensa del Datterino – Limoncello

Il limoncello è un caratteristico liquore a base di infuso di scorze di limone, ottimo come digestivo a fine pasto. La sua origine è contesa tra l’isola di Capri, Sorrento (dove si utilizzano i limoni di Sorrento IGP) e la costiera amalfitana (dove è invece diffuso il limone sfusato di Amalfi IGP).

L’infusione in alcol etilico consente di estrarre gli olii essenziali aromatici e i pigmenti dalle scorze. La dolcezza è densità sono legati alla quantità di zucchero e acqua utilizzati per preparare lo sciroppo, mentre la gradazione alcolica dipende dal rapporto di volume tra infuso e sciroppo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vi proponiamo una ricetta dal gusto piuttosto secco e forte, ma se preferite un liquore più dolce e morbido potete aumentare la quantità di zucchero fino a 800 g per litro d’acqua e portare il volume dello sciroppo fino a due volte il volume dell’infuso (es 2 litri d’acqua, 1500 g di zucchero, 1 litro di infuso di scorze di limone).

Una volta completato il periodo di riposo e filtrato il limoncello, potrete conservare la bottiglia in freezer e servire sempre ghiacciato.

Ingredienti (per circa 2 L di limoncello)

1 litro di alcol etilico a 95°
la scorza di otto limoni
1 limone pelato a vivo diviso in due metà
400 g di zucchero
1 litro di acqua

Procedimento

In un contenitore ermetico mettere in infusione le scorze di limone e il limone pelato nell’alcol puro. Lasciare riposare per circa due settimane a riparo da luce e fonte di calore.

Trascorso questo tempo, aprite il contenitore e filtrate il contenuto, tenendo da parte le bucce, che saranno di un colore bianco pallido, e il limone.

Preparate uno sciroppo, portando ad ebollizione l’acqua, lo zucchero, le scorze di limone e il limone. Lasciate sobbollire a fuoco dolce per 5-6 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Filtrate lo sciroppo con un canovaccio pulito.

In un recipiente capiente, mescolate l’infuso e lo sciroppo. A questo punto potete imbottigliare il limoncello.

Lasciate riposare il luogo fresco e asciutto per 4-6 settimane. Il residuo in sospensione andrà poi filtrato. Il liquore sarà quindi pronto per essere degustato, preferibilmente ghiacciato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...